Stai Con Me

 

 

Gli incontri “StaiConMe” nascono come esigenza di una nuova animazione vocazionale in Italia. Questa esperienza inizia nel 2015 con p. Adolfo Antonelli, allora responsabile della commissione vocazionale. Insieme a lui p. Vincenzo Torrente e fra Simone Fichera. Gli incontri erano aperti a ragazzi e ragazze dai 17 anni in su che desiderassero approfondire il tema della propria identità e della propria fede in un cammino spirituale importante e coinvolgente. Una domenica pomeriggio al mese, a Poiano, dalle 15 alle 18. All’inizio dell’incontro, dopo un momento di accoglienza, i ragazzi venivano invitati a compiere un gesto simbolico, espressivo, che desse una prima immagine del tema che si sarebbe affrontato. Al primo posto, dunque, il pensiero dei partecipanti. Solo dopo veniva loro proposta una riflessione provocante sul tema a cui seguiva un ora di silenzio che si concludeva con mezz’ora di adorazione, per un totale di un’ora e mezza di riflessione e preghiera. Dopo la preghiera si viveva insieme il momento della merenda a cui seguiva la condivisione delle riflessioni e la conclusione dell’incontro con la consegna di un ultimo messaggio da parte degli animatori.

Mantenendo fisso lo schema di anno in anno la proposta incontrava una tematica nuova. Il primo anno si è approfondito il tema dello STARE: stare con chi?; stare senza scappare; stare con se stessi; stare con gli altri, stare con Dio…

Il secondo anno ci siamo lasciati accompagnare da San Paolo alla scoperta del senso profondo del versetto: “quando sono debole, allora sono forte”. In questo cammino l’equipe di animazione era uguale fatto salvo per fra Andrea Giannino che arrivò per sostituire p. Vincenzo T.

Quest’anno per la prima volta gli incontri StaiConMe vengono esportati. Un modello di animazione vocazionale valido e integrale. Da Verona giunge a Venezia e a Fasano.

Lo schema degli incontri è pressochè identico tranne che nel fatto che vengono invitati anche i ragazzi dalla prima alla terza superiore, ai quali nella prima ora di silenzio vengono proposte delle attività "ad doc".

In ultima istanza il grande cambiamento riguarda la comunità di accoglienza: i padri della comunità vengono di volta in volta coinvolti nell’animazione della giornata, divenendo anch’essi, a pieno titolo, animatori vocazionali d’istituto.

 

 

CONTATTI - ANIMAZIONE VOCAZIONALE

 

STAI CON ME A VENEZIA - 17 MARZO 2019

IL QUOTIDIANO DEI CANOSSIANI NELLA TUA TIMELINE

Seguici

 

Facebook
/canossiani

Instagram
@staiconme_canossiani

YouTube
STAICONME CANOSSIANI