Notizie

Notizie 04 Ottobre 2020

PROFESSIONE PERPETUA DI FRA FREDIANUS E FRA PRAKASH

“Let us love, then, because He first loved us” 1 John 4:19.

One of the questions given to us during our preparation was: are you ready to take your final decision? This question sounds discouraging at first. But it took me courage to finally understand its sound. I take its opportunity as a process, not to remain in a negative perspective and asked myself; am I really motivated enough to take for another step in my life as a Canossian? So, I open myself to the reality formation itself to know what God desires of me, not my heart’s desires.

My journey to become a member of the institute was not easy. To be part of means to work hard. I have to stand and build my vocation on the rocky ground. Because the rain and the wind may cause it to fall. In fact, I cannot deny my own weaknesses and imperfections. But I thank God for gracing me good and perfect mediators. Many stories to re-tell. And it is the story of my journey towards Jerusalem that gives me courage to answer “Yes” given to me.

In a biblical way, when God promises that a blessing or judgment will last “forever”, what does it mean for me “forever” as a member of the congregation? Consider this believe, one may think of the final judgment event for sin and a sinner who will permanently eradicated from the earth but to those who believe that promise to “forever” is made to remain faithful and continue to offer myself to the Lord through my consecration. I have decided to live my life  in whatever situation without counting the limitations, weaknesses and imperfections for Lord and to things with love in the manner God has loved who called me.

God has blessed me abundantly. And His promise still open to the future fulfilment. Because that that which is “forever” Canossian only exists in a full respond and act on it. The only way God’s blessing can never end is through someone who is not subject to decay, He who can mediate between the promise of the past and the hope of the fulfilment in the future, He who offered himself by suffer, death and come back to life for the sake of many and He is Jesus, the crucified Lord.

Without experience, identifying, recognizing God’s mercy and promises in my life’s journey “forever” that I promised only last until the accomplishments of its purpose but with Jesus through His mediators. God first love me unconditionally. I believe His love goes beyond my capacity of understanding, His love never ends. This promise inspires me to share the good news of Jesus with those who do not love and know Him so all may take the opportunity to choose, decide, and respond to the love and promises made by God in life.

A saying that: “Happiness is not something readymade. It comes from your own action”- Dalai Lama. In fact, happiness does have a pretty important role in our lives, and can have a huge impact on the way we live our lives. Although sometimes we seemed not so happy but we have decided to be happy because God does not need obedience soldiers but a happy sons and have a big heart in order to serve with love and humility in the vineyard of the Lord.

And so my happiness is not complete without praising God and thanking the Lord for His Love and graces bestowed upon me, especially I am grateful for the gift of God in my life and the gift Canossian Vocation. Without God, I would not be able to defend and recognize His loving presence in my journey becoming a Canossian forever.

May the love, the spirit of Magdalene of Canossa: special love for the poor, Our Lady of Sorrows’ compassionate love, special love for the children: servant of God brother Giovanni Zuccolo, and the mark of our Vincentian educator saint Vincent de Paul, remain in our hearts as we serve God’s people with love and care for His glory shown by Jesus on the cross. In response, we have decided to become happy sons; “We love, then, because He first loved us” (Cf. 1 John 4:19).

Leggi tutto...
Notizie 07 Settembre 2020

INCONTRO DEI SUPERIORI CANOSSIANI D'ITALIA

Dal 31 agosto a 1 settembre 2020 si è svolto a Poiano (VR) l'incontro dei religiosi canossiani superiori delle comunità d'Italia. Per occasione del 60º anniversario dalla morte di Fra Giovanni Zuccolo abbiamo iniziato l'incontro con la bellissima riflessione fatta da p. Guido Finotto sul tema "Fra Giovanni Zuccolo fratello, superiore ed educatore".

Successivamente il superiore Generale p. Carlo ha fatto degli spunti sul ruolo di superiore e animatore di comunità. È stato invitato il p. Gianni Piccolboni degli stimmatini che ha presentato la relazione sul superiore oggi in comunità interculturale e intergenerazionale.

Durante l'incontro è stata presentata una breve relazione sulla realtà della Congregazione e le proposte dell'anno pastorale 2020-2021 dei vari ambiti apostolici: Oratorio, Parrocchia, Animazione Vocazionale, Animazione Missionaria, Famiglia Carismatica Canossiana ecc.

 

 

Leggi tutto...
Notizie 09 Luglio 2020

IL FOGLIETTO, la rivista dell'Istituto Canossiano

 Clicca sull'immagine qui sotto per sfogliare

l'ultimo numero della storica rivista dell'Istituto: IL FOGLIETTO.

Leggi tutto...
Notizie 04 Marzo 2020

I MISSIONARI CANOSSIANI IN TIMOR EST

Video istituzionale della missione dei religiosi canossiani in Timor Est.

Clicca su link sottoscritto:

https://www.dropbox.com/s/sokgumjsnmu7b0z/Canossians-Timor-Leste-5Mbps-v2.mp4?dl=0

Leggi tutto...
Notizie 26 Gennaio 2020

GREST ESTIVO DEGLI ORATORI CANOSSIANI IN BRASILE

Nel mese di gennaio, periodo estivo in Brasile si svolgono il GREST degli Oratori canossiani. Tutte le comunità dei religiosi canossiani insieme con l'aiuto di volontari, educatori e persino la collaborazione del governo, si sforzano di svolgere attività che possano lasciare segni positivi nei giorni delle vacanze scolastiche per i bambini, gli adolescenti e i giovani.

All'interno del programma giornaliero, ci sono attività ricreative (come sport), laboratori ricreativi, giochi, teatro, gite e momenti di spiritualità, oltre alla riflessione formativa che viene trasmessa in tutte le attività che sono realizzate. In Brasile, l'oratorio estivo è atteso con molta aspettativa da tutti, poiché è il momento che dà avvio alle attività pastorale che saranno svolte durante tutto l'anno dagli oratori canossiani.

Leggi tutto...
Notizie 26 Gennaio 2020

ASSEMBLEA DEI LAICI CANOSSIANI IN ITALIA

Da 24 al 26 gennaio 2020, presso il Centro Missionario CUM di Verona, si è tenuta l’assemblea elettiva dei Laici Canossiani dell’Italia, con il rinnovo del coordinamento nazionale. Presenti il coordinamento provinciale uscente: Mariapia Raja, Ada Facchini, Cesarina Bertin, m. Daniela D’Alessandro, p. Francesco Vercellone, sorelle animatrici e padri animatori e i due consiglieri referenti. Presenti anche rappresentanti dei coordinamenti locali di tutta Italia, dal Nord al Sud, da Trento a Favignana.

È stata l’occasione di ripercorrere il cammino compiuto nel triennio 2017-2020, presentato nella relazione introduttiva da Marapia Raja, che ha ripercorso come in album di foto di famiglia gli incontri, le feste, gli esercizi spirituali, la formazione. Esperienze di bellezza, di gioia, speranza e cambiamenti. Con gratitudine per il percorso fatto insieme e la valida collaborazione che ha creato una solida rete di relazioni tra il coordinamento provinciale e i coordinamenti locali.

Spazio anche alla condivisione delle esperienze dei diversi coordinamenti e all’approfondimento del tema del discernimento, con la relazione di m. Eliana Zanoletti di Brescia.

L’assemblea elettiva ha nominato, tramite votazione, i tre membri laici del coordinamento provinciale. Un momento emozionante, vissuto dai partecipanti in un clima di soddisfazione e fiducia per il futuro. Coordinatrice è stata eletta Paola Gelmetti di Verona, mentre Ada Facchini di Mantova sarà Segretaria e Domenico Pugliese, di Fasano (Brindisi), Tesoriere. A loro vanno i nostri auguri di buon lavoro!

Nella giornata conclusiva della tre giorni ancora al centro il tema del discernimento, con la meditazione proposta da p. Gianluigi Andolfo. E poi il discernimento in azione, con il confronto tra gruppi sul cammino futuro dell’Associazione, suggellato dal mandato conferito durante la celebrazione eucaristica presieduta dal Padre Generale Carlo Bittante. Insieme alla gratitudine espressa a Mariapia Raja e a Cesarina Bertin per il servizio svolto in questi anni.

Sono stati giorni bellissimi, in cui i Laici Canossiani hanno potuto consolidare tra di loro legami di vera amicizia nel Carisma, il sogno condiviso nella formazione degli anni passati sta dando vita ad un reale progetto che prenderà forma prossimamente, sulla base di tutte le energie condivise e sul desiderio di continuare a camminare insieme.

Maddalena ci sorride!

 Seguici su

 @FiglidellaCaritàCanossiani e su #staiconme_canossiani

 

Scrivici su

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...
Notizie 26 Gennaio 2020

SEMINARIO PASTORALE DEI CANOSSIANI

Dal 9 al 10 gennaio presso la Casa Generalizia dei Canossiani a Poiano (VR) è avvenuto il Seminario Pastorale rivolto a tutti i padri canossiani dell'Italia. Sono state due giornate di riflessione e di approfondimento:

•sulle buone prassi di custodia dei minori in Parrocchia, conferenza fatta da don Francesco Airoldi, della diocesi di Bergamo, nella mattina del primo giorno;
• sulla LETTURA SISTEMICA DEGLI ABUSI NELLA CHIESA, realizzata da p. Amedeo Cencini, religioso canossiano, nel pomeriggio del 9 gennaio;
•e la testimonianza di don Graziano della diocesi di Modena sulla loro esperienza missionaria vissuta nelle Filippine.

In allegato ci sono i file delle conferenze il cui si può scaricare e acceddere più informazioni a riguardo.

 

 

Seguici su

 @FiglidellaCaritàCanossiani e su #staiconme_canossiani

 

Scrivici su

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Leggi tutto...
Notizie 22 Gennaio 2020

STAI CON ME A PACHINO (SR)

Nel 18 e 19 gennaio 2020, la commissione d'animazione vocazionale dei canossiani è andata a Pachino (SR) per svolgere il terzo incontro Stai con Me dell'anno presso l'Oratorio Canossiano della Parrocchia S. Corrado.

Il primo giorno, i giovani dell'oratorio hanno preparato una serata di accoglienza ai fratelli canossiani che sono arrivati da Verona. È stata una serata molto gradevole, di conoscenza e di fraternità.

Nella domenica pomeriggio si è svolto l'incontro #STAICONME che aveva come tema: "E' troppo poco che tu sia mio servo" (Is 49,6). È stata invitata per aiutare i ragazzi ad aproffondire il tema, la suora canossiana Madre Santina, da Catania. La domanda di fondo proposta ai partecipanti dell'incontro fu "a quale 'troppo poco' ti condanni?", seguita dalla bella provocazione fatta dalla suora il quale ha condotto i ragazzi a porsi la domanda sulle loro fragilità.

"La vita, giocata al ribasso, tende a spegnersi a motivo dell'intima frustrazione e rassegnazione:

'Ormai... non ce la posso fare... non vedo via d'uscita... ho sprecato le mie risorse migliori ...

gli altri si sono allontanati, mi hanno chiuso la porta in faccia...

io stesso mi chiudo la porta in faccia: non vedo come e perché dovrei tornare a sognare,

a progettare, ad essere felice...'.

In quale 'troppo poco' potrei trovarmi, oggi?" (sr Santina)

Il messaggio trasmesso a tutti i ragazzi partecipanti è stato ciò di mettersi in discussione e decidersi di "stare nella relazione", di "uscire dal proprio io"... per prenderne seriamente in considerazione la possibilità di ASCOLTARE IL SIGNORE. 

Un grazie di cuore alla comunità dei canossiani di Pachino e tutti i giovani e laici per la bella e significativa accoglienza e condivisione.

Il prossimo appuntamento dello Stai Con Me sarà il 15 marzo a Conselve (PD).

Seguici su

 @FiglidellaCaritàCanossiani e su #staiconme_canossiani

 

Scrivici su

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Leggi tutto...
Notizie 24 Dicembre 2019

MESSA DI RINGRAZIAMENTO - ASSOCIAZIONE MANO AMICA CANOSSIANI

Nel 20 dicembre l'Associazione Mano Amica Canossiani ha concluso le attività dell'anno 2019 con una bella celebrazione eucaristica presso al Convento S. Giuseppe, in Casa Madre delle Suore Canossiane a Verona. Sono stati presenti alcuni religiosi canossiani, collaboratori, volontari, benefattori e amici dell’Associazione.

Dopo la celebrazione, tutti sono andati dai Canossiani a Poiano (VR), per il pranzo festivo e gli scambi di auguri di natale.

I Canossiani hanno ringraziato a tutti che di alcun modo collaborano con le loro opere di carità svolte nelle varie missioni per il mondo, che senz’altro l'impegno ad offrire una mano amica a chi ha bisogno è il gesto più bello e significativo che ci fa veramente credere che la speranza è come una fiamma che mai si spegne.

E con questo spirito di gratitudine desiderano gli auguri di buon Natale e di un felice anno nuovo.

 

 

 

Leggi tutto...
Notizie 18 Dicembre 2019

STAI CON ME A ROMA

La commissione vocazionale dei canossiani ha svolto nel 15 dicembre 2019, il secondo incontro Stai con Me dell'anno presso l'Oratorio Canossiano della Parrocchia S. Giorgio Martire ad Acilia-ROMA.

Sono stati presenti giovani provenienti dalle comunità di Verona, Brescia e Roma. La domanda di fondo che ha accompagnato la riflessione dell'incontro fu "Che cosa siete andati a vedere nel deserto?", la quale è stata approfondita con l'aiuto di P. Antonio Vettorato (padre canossiano).

La domanda di Gesù alla folla è come un richiamo che ci chiede di andare oltre il momento, oltre la “moda”, ci chiede di prendere coscienza di chi è questo uomo, vestito di pelli di cammello e che si nutre di cavallette selvatiche, e che cosa ha detto e ha fatto nel deserto, luogo inospitale e che mette alla prova: Una canna sbattuta dal vento? Un uomo vestito con abiti di lusso? Un profeta?

Gesù sa chi è andato a vedere e lui ce lo racconta, ci dice la sua esperienza che ha fatto con Giovanni:

è un uomo forte e sicuro

è un uomo concreto e realista

è un uomo che racconta la sua fede in modo forte

è un uomo pratico

è un uomo povero

è un uomo che crea criticità

è un uomo che si ascolta volentieri

è un uomo che usa toni forti, violenti, radicali

è il più grande fra i nati di donna

è un uomo che si FA VOCE

è un uomo che PREPARA STRADE

è un uomo che È PIÙ CHE UN PROFETA

è lui QUELL’ELIA CHE DEVE VENIRE.

 

Ringraziamo profondamente la comunità dei canossiani d'Acilia-Roma per l'accoglienza e la condivisione.

Il prossimo appuntamento dello Stai Con Me sarà il 19 gennaio a Pachino (SR).

Seguici su

 @FiglidellaCaritàCanossiani e su #staiconme_canossiani

 

Scrivici su

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Leggi tutto...

IL QUOTIDIANO DEI CANOSSIANI NELLA TUA TIMELINE

Seguici

 

Facebook
/canossiani

Instagram
@staiconme_canossiani

YouTube
STAICONME CANOSSIANI